Viaggi tra le righe - Blog di Viaggi di Antonio Rotundo

lunedì 12 gennaio 2015

TO BE LIVE to be free. Primo event network


To Be Live

To Be Live è il primo event network, nato a ottobre 2014, che permette a tutti gli appassionati di musica dal vivo di conoscere e partecipare ad eventi esclusivi, condividerne le emozioni e, soprattutto, di offrire l'opportunità unica di poter esprimere un giudizio sulle performances degli artisti e sui servizi dei locali.
Il progetto To Be Live, completamente autofinanziato, nasce da un’idea di Marco Battilocchi, classe 1983, appassionato di musica da sempre. L’event network prende avvio per rispondere e risolvere esigenze e criticità che lui stesso ha incontrato nel mondo degli eventi live. Marco Battilocchi è il leader di una tribute band di Lucio Battisti, nella sua esperienza da musicista spesso si è scontrato con una realtà di difficile gestione, dove il merito e la professionalità spesso non sono valori riconosciuti. Per questo motivo a maggio 2014 comincia a pensare a questo progetto:  

Marco Battilocchi: “c’è bisogno di costruire un sistema che permetta finalmente di premiare la bravura e la competenza a discapito di chi si improvvisa gestore o protagonista di questi eventi, ecco quindi l'idea di To Be Live."


Funzionamento

 

E' sufficiente che un locale registrato ospiti un artista anch'esso iscritto al sito per far nascere l'evento To Be Live, che diventa così pubblicato e votabile su www.tobeliveofficial.it.
I voti raccolti producono delle classifiche e le due Top Ten, una per i locali e una per gli artisti, sono sempre disponibili sulla Home Page del sito, garantendo una vetrina di pubblicità costante e gratuita.
La fruibilità degli eventi di To Be Live, da marzo 2015, diventerà ancora più a portata di mano grazie alle App per iOS ed Android che consentiranno di cercare gli eventi attraverso la geolocalizzazione e mettendo a disposizione le opzioni di voto dell'evento in real time.

 


Il servizio offerto


To Be Live è una novità rivoluzionaria nel panorama della musica, che cambia il mondo di vivere gli eventi Live. Il servizio disponibile sul sito, è presente anche sui social network (Twitter, Facebook e Youtube). E' totalmente gratuito ed ha l'obiettivo di incentivare la partecipazione a favore della qualità.

Marco Battilocchi: "Credo fortemente nella condivisione e nella comunicazione, in ogni caso e contesto. E' assolutamente importante che un artista sia trattato con dignità e rispetto dal gestore di un locale, e che, viceversa, ci sia sempre un approccio serio e professionale. Allo stesso modo, è opportuno che il pubblico riceva sempre il massimo, sia artisticamente che come servizio o accoglienza. Non è detto che certe "cattive abitudini" non possano essere cambiate e che, attraverso la comunicazione, non si possa raggiungere un nuovo equilibrio nel contesto live artistico e culturale."

To Be Live è partito sperimentalmente su Roma, dove ha riscosso entusiasmo ed un gran numero di adesioni tra artisti, locali e fans, il circuito To Be Live guarda lontano puntando a tutte le più grandi città d'Italia.
Un successo ottenuto non soltanto grazie al numero di eventi promossi, ma soprattutto per l'innovativo sistema di gradimento che lo rende il "TripAdvisor della musica".

Marco Battilocchi: "il mondo della musica è da sempre un territorio insidioso sia per chi lo vive sia per chi lo osserva da fuori. Proprio per questo anche qui c'era bisogno di un criterio di valutazione, di un regolatore del merito e della professionalità."


Uno di quei progetti che noi di Progetti Vincenti riteniamo davvero vincenti.


Fonte: Marco Battilocchi


lunedì 5 gennaio 2015

Spottable un social network sempre in vista

Spottable

Spottable
Spottable è un'App Mobile partorita da due giovani che hanno voglia di fare innovazione: Nicola Del Conte, 24 anni e Alan Contoz, 25 anni. Conosciutisi durante il corso di laurea magistrale presso la IULM di Milano.
Spottable è essenzialmente, un social network basato su un sistema di geolocalizzazione, il quale permette agli utenti di condividere la propria posizione allegando al post una foto o una didascalia, posizione che viene registrata e mappata costantemente. Sulla mappa di ciascun utente infatti si può trovare facilmente ed in maniera intuitiva lo "storico" dei check-in effettuati.


Idea di base 

 

L'idea alla base di Spottable è la possibilità di essere sempre al centro dell'attenzione all'interno della propria rete di contatti, mostrando a tutti i momenti rilevanti della propria vita in mobilità, appunto con foto o descrizioni, ivi compresa la possibilità di condividere i post via Spottable sul più noto Facebook.
Nicola Del Conte: "il progetto è stato avviato senza far ancora ricorso a finanziamenti, esclusivamente con mezzi propri, e ha previsto in fase iniziale la realizzazione dell'App dedicata ai devices iOS, mentre la realizzazione della stessa per Android è già stata avviata e dovrebbe concludersi entro poche settimane. Il riscontro iniziale è stato positivo, considerando anche gli scarsi investimenti in promozione, cosa per la quale stiamo aspettando di avere il prodotto completo anche per i dispositivi Android. Al momento in circa due mesi di vita abbiamo registrato circa 1500 downloads della nostra App, distribuiti in maniera più o meno equa tra Europa e Usa."

 

Situazione attuale

 

Quello che Spottable è oggi è solo la fase embrionale del progetto, infatti Nicola e Alan vogliono arrivare, a partire dal social network, a creare una piattaforma di Mobile Advertising Geolocalizzato, che integri in un solo prodotto fresco, innovativo, semplice ed intuitivo, le funzioni tipiche di Foursquare e Groupon.
Nicola Del Conte: "in pratica, una piattaforma grazie alla quale le imprese commerciali, con un modestissimo investimento, possano raggiungere gli utenti di Spottable con le loro offerte esattamente nel punto e nel momento giusto, ossia quando l'utente è in loco.
Gli utenti, dalla loro, potranno ricevere offerte convenienti in base ai propri interessi e ai luoghi che frequentano, usufruire di offerte dedicate tramite in app coupon e/o scontistiche, nonché condividere la propria "vita commerciale" con i propri contatti nella rete."
Quindi un progetto davvero ambizioso, che sicuramente questi due giovani talenti riuscirano a portare in porto e trasformare le loro idee in Progetti Vincenti.


Fonte: Nicola Del Conte

Video Presentazione