Translate

lunedì 22 dicembre 2014

Reepeto Reepeto Reepeto per imparare!


Reepeto


Reepeto è un motore di ricerca per le ripetizioni che offre la possibilità di trovare docenti e scuole in maniera semplice, rapida e gratuita. In Reepeto basta selezionare il livello scolastico, la materia ricercata e la propria posizione, per far apparire su una mappa i docenti più vicini al punto indicato dall’utente; in aggiunta, l’elenco dei risultati può essere ordinato secondo la distanza, il prezzo e i feedback. Reepeto è stata fondata da tre studenti di 23 anni dell’Università La Sapienza di Roma: Edoardo Bartoli (Economia), Francesco Bastia (Ingegneria) e Filippo Loggi (Economia).



Funzionamento


Il funzionamento di Reepeto è veramente semplice. Basta inserire il proprio livello, la materia e la posizione per effettuare una ricerca. La ricerca troverà i docenti e le scuole più vicine all'utente posizionandoli su una mappa (geotag). Al di sotto della mappa si potranno trovare l’elenco di tutti i risultati visualizzati sulla mappa. I filtri e la ricerca avanzata consentiranno di trovare la propria ripetizione ancora più facilmente. I feedback su Reepeto sono un elemento per accertarsi della qualità del docente/scuola. Chi vorrà dare ripetizioni potrà registrarsi gratuitamente come docente e creare il proprio profilo. Allo stesso modo si potranno registrare anche le scuole private creando un vero e proprio “mini-sito”. Chi offre ripetizioni potrà essere contattato tramite telefono o tramite email

L’idea


Reepeto è nata un giorno nel mese di Aprile, come dichiarano loro stessi: "ci siamo messi a tavolino e abbiamo deciso di dar vita a qualcosa che potesse unire il lavoro con l’amicizia. Quasi subito, abbiamo capito che potevamo/dovevamo concentrarci nel mondo delle ripetizioni, poiché era evidente l’assenza di alcun tipo di organizzazione e trasparenza. Attraverso riflessioni, discussioni e pareri altrui, abbiamo modificato più volte il nostro progetto, fino a quando non abbiamo trovato la formula ritenuta migliore. Il nome Reepeto richiama la parola ripeto, ma con una sfumatura originale con l'aggiunta della e"


Obiettivo di Reepeto


L'obiettivo di Reepeto è quello di diventare uno standard nazionale nel campo della ricerca delle ripetizioni, permettendo da un lato, agli studenti di trovare lezioni private al miglior rapporto qualità/prezzo/distanza in maniera completamente gratuita, dall’altro di dare la possibilità a chi vuole offrirle, di sfruttare il sito, per essere facilmente notati e contattati. Tutto questo superando la maniera classica: annunci cartacei, annunci online, passaparola, che rischiano di perdersi nella moltitudine di siti e annunci presenti. Reepeto consentirà a docenti professionisti, studenti più avanzati e scuole private di esporre i loro servizi, tramite profili e mini-siti, in maniera completa e soprattutto organizzata. Noi siamo il loro “biglietto da visita”.


Le difficoltà

 

Dalla lunga chiacchierata con Filippo Loggi ho intuito che le difficoltà non sono state poche, infatti come lui stesso mi ha dichiarato: "sono state certamente legate all’ideazione e alla realizzazione del sito: renderlo chiaro, funzionale e facile all’utilizzo; opera che è stata sicuramente ardua e ha richiesto diversi mesi, ma questo non vuol dire che sia finita, anzi, già stiamo pensando ai futuri sviluppi. Le difficoltà maggiori tuttavia sono state senza dubbio quelle riguardanti l’entrata nel “vero” mondo del business, quindi parliamo ad esempio della costituzione di una società, il piano di marketing e la registrazione del marchio. Queste sono solo alcune delle difficoltà affrontate e superate visto che non siamo stati appoggiati da nessun incubatore. Ma proprio l’esserci tirati su da soli, senza aiuto di acceleratori di start up, ci ha permesso di fare subito molta esperienza, e di accelerare il processo di crescita interiore, nel senso che siamo stati catapultati direttamente dentro “la giungla del mercato” senza nessun tipo di protezione/sostegno da parte di questi soggetti a cui molte start up, solitamente si affidano per diminuire i rischi d’impresa. Questo ha significato che tutte le spese sostenute, sono uscite dalle nostre tasche, implicando che ogni errore commesso, lo avremmo pagato noi in prima persona.
Ma questo, ci riempie di orgoglio e crediamo che alla lunga ripagherà ogni singolo sforzo. Certo non ci sarebbe dispiaciuto sfruttare i capitali e le molteplici risorse, soprattutto dal punto di vista della visibilità che gli acceleratori ti mettono a disposizione, ma alla fine, l’importante è credere in questo progetto e queste cose, se tutto va bene, verranno da sole. Quello che diciamo sempre è: ciò che conta è il dipinto, non la cornice.”

Non mi resta che augurarvi tanta fortuna ragazzi e trasformate sempre le vostre idee in Progetti Vincenti.


Fonte: Edoardo Bartoli, Francesco Bastia e Filippo Loggi


Video Presentazione Reepeto (link)

 



Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti offensivi e spam verranno eliminati