Translate

lunedì 6 luglio 2015

Come creare un Progetto Vincente


Progetto Vincente

Premessa

Quando Antonio mi ha chiesto di scrivere un articolo per il suo blog ho accetto subito la sua proposta perché ha dato vita ad un progetto editoriale interessante ed estremamente attuale. 
Dopo aver riflettuto a lungo e dopo aver analizzato i suoi Case History, ho pensato di realizzare un articolo coerente con la tematica del suo blog ma che si avvicinasse allo stesso tempo al marketing e alla comunicazione d'impresa. Per questo oggi vi spiegherò come realizzare un Progetto Vincente.

Let's go!!!

Per creare un progetto di successo occorre tanto lavoro, un po' di bravura e un pizzico di fortuna.
Il tutto dovrà essere abbinato alle proprie conoscenze che dovranno condurre i futuri imprenditori a delineare la parte strategica e quella operativa del progetto imprenditoriale.
Per facilitare il processo decisionale, ogni manager dovrebbe sviluppare la propria idea seguendo le fasi della matrice concettuale.
Questo strumento economico è costituito da una serie di step che consentono di trasformare un'idea “astratta” in concreta e di individuare gli eventuali elementi che consolideranno il nostro progetto.

La prima fase è quella della Business Idea. L'idea imprenditoriale può essere nuova o già esistente.
Nel primo caso si lancerà sul mercato un prodotto e/o servizio assolutamente innovativo, mentre nel secondo caso il prodotto e/o servizio è già esistente ma potrà essere perfezionato con i dovuti accorgimenti. In entrambe le ipotesi è necessario analizzare il mercato di riferimento e capire se la propria idea sarà apprezzata dal target prescelto. Ad esempio se volessimo produrre un tessuto impermeabile bisognerebbe capire quante persone sono interessante a questa innovazione.

Definita l'idea vincente è doveroso delineare una mappatura dei processi e delle attività di impresa che caratterizzeranno il ciclo input-output. Ogni processo produttivo deve essere caratterizzato dall'organizzazione dei cicli di produzione in modo tale da ridurre i tempi di attesa e di migliorare l'efficacia e l' efficienza dello stesso processo. Questa mappatura va a costitutire lo schema organizzativo di massima che precede la struttura logica, ultimo step dell'astrattezza di un Progetto Vincente.

Nella struttura logica si individueranno tutte quelle figure professionali che parteciperanno al processo produttivo, ovvero fornitori, dipendenti, distributori e tantissime altre figure della catena distributiva.
Costitutita la parte astratta del nostro progetto, possiamo finalmente concretizzarlo partendo dal core business dell' idea imprenditoriale.
Il valore centrale del nostro business ci condurrà all'individuazione di uno o più spazi geografici dove svolgeremo la nostra attività scegliendo anche i macchinari da adoperare durante i processi produttivi. Finalmente abbiamo delineato la struttura fisica.

Per realizzare lo schema organizzativo definito, manca poco. Infatti è sufficiente selezionare il personale per completare questa fase. La forza lavoro costituisce la struttura ampliata e include anche fornitori, partner e distributori, in quanto al giorno d'oggi il lavoro non è più competizione tra individui ma bensi collaborazione. Quest'ultima può essere orizzonatale e/o verticale e determinerà il successo di un progetto.
Un progetto sarà vincente soprattutto se contraddistinto dalla specificità di un'idea. Il mercato chiede e pretende una specializzazione produttiva. Un'impresa che produce tutto non ha ragione di esistere. È necessario produrre qualità in piccole dosi. La specializzazione costituirà la struttura specifica ultimo step della matrice concettuale.

Il successo sarà determinato anche dalla bravura di comunicare. La valorizzazione infatti passa anche attraverso una costante promozione delle nostre idee. Con la diffusione dei social network, il lavoro è stato facilitato ma anche in questo caso è necessario delineare un piano di social media marketing indirizzato alla sponsorizzazione della nostra attività.
L'ultimo elemento che determina il successo di un progetto è la fortuna. Ma come affermavano i latini, la fortuna aiuta gli audaci. Per questo non abbiate paura di mettere in pratica le vostre idee perché con la determinazione e l'ambizione si può arrivare in alto e li ci si arriva solo con un Progetto Vincente.


Angelo Cerrone (Marketing Manager e Blogger graffiante)

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti offensivi e spam verranno eliminati