Translate

lunedì 1 giugno 2015

Sicuri tra le nuvole con Babylon Cloud

Babylon Cloud

Questa è la storia di tre italiani, che dopo anni di esperienza nel settore dell’informatica, hanno deciso di mettere in piedi una delle aziende leader nel cloud computing.

Grazie al cloud, si ha la possibilità di conservare e immagazzinare grosse quantità di dati e di informazioni via Internet.

Proprio per questo, Alessandro De Losa, un imprenditore quarantenne nato a Roma, nonostante la scarsità dei fondi, ha deciso di investire tutto e di mettere a profitto competenze e risorse di un’impresa giovane e dinamica, la Babylon Cloud.

Nata nel 2014 a Roma, Babylon nasce dall'osservazione che il mercato cloud, soprattutto in Italia, non si era sviluppato così come è successo all’estero, ed era ancora caratterizzato da rigidità e inefficienza
Babylon Cloud vuole interpretare il cambiamento del mercato di oggi trasformando i servizi tradizionali in servizi public cloud che offrano la massima versatilità nelle forme d'accesso e la massima flessibilità nelle forme d'uso.
Babylon Cloud vuole spingere il paradigma del pay-per-use fino ad erogare solo i servizi che servono, solo quando servono, laddove servono.

Andrea Guzzon
Alessandro Giovannini
Alessandro De Losa

I fondatori 

 

I suoi fondatori, tutti e tre romani, provengono tutti dal settore dell’Information and communications technology.  

Alessandro De Losa, ha iniziato a lavorare in IBM, in Tiscali, e in Bain, estendendo il suo raggio d’azione in Europa, in Medio Oriente, in Nord e in Sud America per alcune delle più grande aziende ICT del mondo.

Anche Andrea Guzzon e Alessandro Giovannini, i due co-fondatori di Babylon Cloud, sono due imprenditori operanti da anni in due dei settori più attivi del mercato digitale.

L’esperienza all’estero ha insegnato ad Alessandro che soltanto sfidando se stessi e mettendo in campo le proprie competenze si può raggiungere un traguardo come questo. E’ il caso di Babylon, una piattaforma costruita per consentire a imprese italiane e estere di avere a disposizione una quantità di risorse virtualmente illimitate e di pagare soltanto in funzione delle risorse effettivamente consumate giornalmente.

Le aziende sembrano aver apprezzato i servizi proposti dalla Babylon, che oggi si presenta come un progetto italiano in crescita, con l'ambizione di arrivare lontano e di commercializzare oltre ogni confine. 

“Possiamo fornire qualsiasi tipo di servizio che sia misurabile sul cloud - dice Alessandro De Losa, fondatore della start-upBabylonCloud vuole essere prima di tutto lo strumento per il cambiamento del paradigma dei consumi, per l'evoluzione del modo di fruire dell'ICT”.

Questo è l'anno del consolidamento e dell’espansione territoriale di questa giovane azienda informatica. Una vocazione sovranazionale, che permetterà di espandere un’idea italiana in tutto il mondo.




Accordi



Confassociazioni Giovani accordo con Babylon Cloud insieme alle Yes 
Grazie alla partnership tra Babylon Cloud e Confassociazioni Giovani, lo Yes, da sempre opportunità di incontro tra imprenditoria giovanile e attori economici e istituzionali, "si arrichisce di capacità progettuali importanti - afferma Roberto Miscioscia, presidente di Confassociazioni Giovani - che hanno un loro peso specifico nel panorama italiano e internazionale". 



Partnership tra Babylon Cloud e NoMachine 
Babylon Cloud e NoMachine, la software house lussemburghese che si occupa di sviluppo di prodotti di accesso remoto, desktop virtualization e Linux terminal server hanno stretto un importante accordo che collega per la prima volta un partner infrastrutturale italiana, Babylon Cloud, a NoMachine, dando alla start-up italiana l'opportunità di arricchire il proprio pacchetto  - oggi incentrato sul cloud - di servizi applicativi.  
Babylon Cloud potrà così offrire alle aziende italiane un pacchetto completo di archivio non soltanto dei dati, ma di tutto ciò che c’è nel proprio pc, integrando il servizio Babylon Storage con il software NoMachine, permettendo alle grandi organizzazioni di centralizzare l’intera dotazione ICT.

Noi di Progetti Vincenti crediamo che Babylon Cloud sia pronta a farci volare sulle nuvole in tutta sicurezza



Fonti: Alessandro De Losa, Blog You Ng e Impresa City.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti offensivi e spam verranno eliminati